Il 2 marzo riapre l’Ossario di Custoza

L’Ossario di Custoza riapre al pubblico martedì 2 marzo inaugurando la stagione 2021 di visite al mausoleo simbolo del territorio, che dal 1879 raccoglie le spoglie dei caduti nella I e nella III Guerra di Indipendenza Italiana.

L'Ossario di Custoza.

L’Ossario, che dal 1879 raccoglie le spoglie dei caduti nella I e nella III Guerra di Indipendenza Italiana, riapre al pubblico martedì 2 marzo.

In linea con le disposizioni del dpcm del 14 gennaio 2021, il monumento sarà visitabile dal martedì al venerdì, restando chiuso nei weekend, come previsto per tutti luoghi della cultura in Italia.

«Le modalità di visita restano pressoché invariate: l’ingresso all’Ossario è consentito ad un massimo di 20 persone per volta, perciò è consigliata la prenotazione — spiega l’Assessore alla Cultura Eleonora Principe — Anche per agevolare il lavoro di accoglienza e gestione delle visite guidate da parte della Cooperativa “I Piosi” alla quale è stato riconfermato l’affidamento del bene per il triennio 21-23 in virtù dell’impregno e del buon lavoro svolto sinora».

Per tutte le informazioni relative al costo del biglietto, agli orari di apertura e alle prenotazioni delle visite guidate, contattare lo staff all’indirizzo mail info@ossariocustoza.it o telefonare al numero 346 9652147, negli orari di apertura del monumento.