Graffito su muro di Venezia. Forse opera di Banksy

Lo hanno battezzato “Naufrago bambino” e subito è stato attribuito, circostanza tutta da verificare, ad un’opera di Banksy. Si tratta di un graffito apparso a Venezia. L’opera, realizzata da una barca, è su un muro a filo d’acqua nel canale di Ca’ Foscari, vicino all’omonima università veneziana.

Il bambino, ovvero il “Naufrago”, è ritratto in chiaroscuro nero e grigio, è in piedi e regge una sorta di torcia che emette una nuvola di fumo rosso cangiante. L’autore, che si sa essere di Bristol ma la cui identità è sconosciuta, non ha ancora rivendicato la paternità del graffito. Se fosse vero, sarebbe la terza opera fatta apparire e in Italia, dopo la Madonna con pistola di Napoli, entrambe visibili, mentre la terza, sempre nel capoluogo partenopeo con la riproposizione della Santa Teresa del Bernini in via Benedetto Croce, era stata coperta nel 2010. (Ansa)