Giornata dei Giusti, questo venerdì a Verona le “storie di famiglie”

Verona celebra questo venerdì il decennale della Giornata europea dei Giusti organizzando l'evento "Storie di famiglie e voci (kolòt) di un ‘libro’". L'incontro si terrà all'Educandato Agli Angeli ed è volto a raccontare le storie di coloro che hanno messo a rischio la propria vita per salvare quella dei cittadini vittime di totalitarismi.

Vasilij Semënovič Grossman Giornata dei Giusti
Vasilij Semënovič Grossman

Giornata dei Giusti, questo venerdì a Verona le “storie di famiglie”

Il 10 maggio 2012, su proposta di Gariwo, il Parlamento Europeo ha approvato la Dichiarazione che istituisce la Giornata europea dei Giusti. La ricorrenza si celebra quindi il 6 marzo di ogni anno, data della scomparsa del Presidente della Commissione dei Giusti dello Yad Vashem, Moshe Bejski. Quest’evento è stato anche dichiarato solennità civile dal Parlamento italiano. Quest’ultimo, infatti, con la legge 212/2017 ha istituito la Giornata dei Giusti dell’Umanità.

L’evento

L’Educandato Statale Agli Angeli di Verona, in collaborazione con l’Inner Wheel Verona Bee Lab, ricorda questa giornata venerdì 1 aprile 2022, alle ore 11, nel teatro del parco. Qualora le condizioni meteo fossero avverse, l’evento si terrà nel teatro all’interno dell’istituto.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Storie di famiglie e voci (kolòt) di un “libro”

Sarà l’occasione per far emergere microstorie di figure che, nel silenzio, con le loro azioni hanno dato una risposta concreta alla solidarietà nei momenti drammatici del farsi e disfarsi dell’Europa nella Seconda Guerra Mondiale. Con l’occasione il professor Mauroner ricorderà anche l’autore ucraino di origine ebraica Vasilij Semenovic Grossman. Vita e destino è il suo libro più noto, un’epopea amorosa e travagliata e insieme una cronaca di storie di famiglie nell’abisso europeo dei totalitarismi del ‘900.

Gli interventi

La dottoressa Margherita Frigo Sorbini interverrà poi per raccontare in pubblico per la prima volta la storia della nonna e della zia. Le due hanno infatti accolto e aiutato una famiglia ebrea nei terribili anni delle persecuzioni e deportazioni in Italia e nella città di Genova.

LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne, in Veneto nel 2021 oltre seimila richieste a centri e sportelli

L’intitolazione di due piante

Il cuore dell’evento è l’intitolazione di due piante del parco della scuola a memoria delle protagoniste della storia di solidarietà e dell’autore Vasilij Semenovic Grossman. Le due piante della testimonianza si aggiungono ad altre che dagli anni passati testimoniano altri esempi di gesti-dono che illuminano le tenebre della storia.

Guarda l’intervista a Giovanna De Finis su Radio Adige Tv

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv