Furto in abitazione, preso in flagranza dalla Polizia

La scorsa notte la Polizia di Stato ha arrestato un 24enne per aver tentato un furto in abitazione in zona stadio. Lo hanno fermato poco lontano.

polizia furto in abitazione

Questa notte, poco dopo le 2, i poliziotti delle Volanti della Questura di Verona hanno arrestato un 24enne, responsabile del reato di furto in abitazione aggravato. È stato lo stesso proprietario dell’appartamento a denunciare l’effrazione, segnalata intorno alle 2.20, agli agenti della centrale operativa della Questura.

La vittima ha riferito di aver sorpreso un uomo nella propria abitazione, in via Morelli, zona Stadio, e di averlo visto chiaramente mentre fuggiva attraverso il balcone. Seppur scosso per l’accaduto e preoccupato per l’incolumità dei quattro figli – di cui tre minori – è stato in grado di fornire ai poliziotti una puntuale descrizione dell’intruso.

Il 24enne, cittadino gambiano, è stato intercettato in via Nascimberi, poco distante dal luogo del furto, accovacciato tra le auto in sosta, con addosso la refurtiva: un portafoglio contenente 20 euro e un giaccone Napapijiri di colore nero. Oltre ai beni indebitamente sottratti – riconsegnati, poi, al legittimo proprietario – gli agenti delle Volanti hanno rinvenuto il suo permesso di soggiorno, ormai scaduto. Già segnalato in passato per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

Questa mattina, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto nei confronti del 24enne la misura cautelare della custodia in carcere e rinviato l’udienza al prossimo 3 luglio.

All’arrestato è stata contestata la violazione delle disposizioni previste per il contenimento del rischio epidemiologico. Non essendo, peraltro, in regola con la normativa vigente in materia di soggiorno, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona ha già avviato le pratiche per provvedere alla sua espulsione dal territorio nazionale.