Figliuolo in Veneto per il via alle terze dosi

Per l'avvio della somministrazione di terze dosi in Veneto a Villorba era presente questa mattina anche il commissario all'emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo.

Zaia Figliuolo terza dose veneto

Oggi in tutta Italia inizia la campagna di somministrazione della terza dose di vaccino anti-Covid alle persone immunodepresse, trapiantate o considerate per vari motivi “super fragili”. Per questo simbolico nuovo avvio, il commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo è stato ospite in Veneto, a Villorba in provincia di Treviso.

«La variante Delta non ha fatto i danni che si potevano temere. Non abbiamo riempito gli ospedali» ha detto il presidente del Veneto Luca Zaia questa mattina, dove con il generale Figliuolo ha lanciato simbolicamente la campagna di somministrazione della terza dose nella regione.

«Questa situazione la dobbiamo al quasi 81 per cento di veneti che si sono vaccinati» ha aggiunto Zaia. «Oggi iniziamo con la terza dose: è un’operazione che oggi si rivolge ai fragili. Vorremmo iniziare presto anche con gli anziani over 80 e i sanitari, considerando che la copertura anticorpale non dura all’infinito».

Anche il generale Figliuolo si è soffermato sulla terza dose per ultraottantenni e sanitari: si attende cosa dirà la comunità scientifica. «Molti scienziati stanno dicendo che la linea d’età dovrebbe essere attorno ai 65 anni, però ci sono delle nazioni come Israele che stanno facendo terze dosi per tutte le età partendo ovviamente con un criterio di progressività. Questo modello noi non l’abbiamo adottato in questo momento, ma nei prossimi giorni si darà presumibilmente il via libera».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM