Fiamme gialle: scoperta evasione di 2 milioni

Nuova operazione della Guardia di Finanza contro il lavoro irregolare. Le fiamme gialle hanno denunciato 13 persone per reati fiscali. L’indagine riguarda quattro società accusate di scambio illecito di manodopera tra il 2011 e il 2016.

Blitz della Guardia di Finanza contro il lavoro irregolare nella Provincia di Verona. Le fiamme gialle hanno denunciato 13 persone per reati fiscali. Individuati anche 11 evasori.

L’indagine riguarda quattro società che, attraverso lo scambio illecito di manodopera, hanno commesso gravi violazioni in materia fiscale tra il 2011 e il 2016. Dai riscontri effettuati è emersa la ricostruzione di uno schema a mezzo del quale una società forniva manodopera a diverse aziende in assenza dei requisiti previsti dalla legge consentendo così alle società beneficiarie di fruire di manodopera a costo inferiore rispetto a quello di mercato, omettendo quindi i versamenti delle ritenute fiscali e degli oneri contributivi.

L’operazione ha portato alla luce un’evasione fiscale di oltre 2 milioni e di circa un milione di euro tra IVA dovuta e contributi non versati. Contestati anche 11 lavoratori in nero e 411 lavoratori in posizione irregolare. Per un’azienda trasporto merci è stato riscontrato l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.