Festa degli Skinheads, PD: «Sboarina condanni»

Un “bianco” Natale nella mente degli organizzatori quello in programma il 23 dicembre in un locale della Zai. «La xenofobia correrà a fiumi» denuncia il deputato dem Vincenzo D’Arienzo. «È il momento che il sindaco Sboarina batta un colpo e prenda una posizione chiara. La manifestazione deve essere vietata» la richiesta categorica dell’onorevole Rotta.

“Noi forgiati dall’odio siamo l’estremo rimedio”, questo un frammento delle canzoni che risuoneranno al club The Firm di viale dell’Industria. La festa White X-Mas, prevista per il 23 dicembre in un locale della Zai è firmata, tra gli altri, dal movimento di estrema destra Fronte Veneto Skinheads. Letteralmente un “bianco” Natale nella mente degli organizzatori. Si sfrutta il nome per evocare la sigla della decima Mas, l’unità speciale della Marina militare italiana durante la Repubblica Sociale. Fitta la scaletta della serata che vedrà alternarsi band legate alla curva sud dell’Hellas e gruppi afferenti, senza deroghe, ad una galassia precisa.

La xenofobia correrà a fiumi” denuncia il deputato del PD Vincenzo D’Arienzo. “È il momento che il sindaco Sboarina batta un colpo e prenda una posizione chiara”, l’appello di un’altra voce del Partito Democratico, l’onorevole Alessia Rotta. “In troppe occasioni l’amministrazione comunale ha scelto la strada del silenzio o peggio ancora ha strizzato l’occhio a certi ambienti”, continua la deputata. E il riferimento è al contestatissimo patrocinio dato ad un altro evento che flirtava con gli ambienti di destra, il convegno di Fortezza Europa.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK: