Etilotest e simulatori di incidenti: a JOB&Orienta torna “Giovani in strada”

Da oggi e fino al 25 novembre, i giovani potranno partecipare all’evento, promosso dall’Automobile Club Verona, provando simulatori di incidenti o di guida in stato alterato.

Giovani in strada JOB&Orienta 2023
Da sinistra: Eddy Campanella, l'assessora Stefania Zivelonghi, Riccardo Cuomo, il Commissario Damiano Brescia e Roberto Zecchinato.

L’alta velocità, la guida distratta, il mancato rispetto del codice della strada o l’abuso di alcool. Sono molti i giovani che si mettono in strada alla guida di biciclette, microcar, auto o monopattini senza conoscerne i pericoli e  le conseguenze. Serve dunque infondere in loro una cultura della sicurezza stradale, obiettivo principale dell’edizione 2023 di Giovani in Strada, l’iniziativa di educazione e sicurezza stradale promossa dall’Automobile Club Verona sin dal 2011, che si terrà da oggi, 22 novembre e fino al 25 a Veronafiere.

L’evento, a cui collaborano il Comune di Verona, ATV, AGSM-AIM, SARA Assicurazioni e Verona Strada Sicura, si tiene al Padiglione 6 di Job&Orienta, il salone dell’Orientamento, della scuola, della formazione e del lavoro, permettendo così di intercettare un alto numero di visitatori in età da patente o neo patentati come registrato la scorsa edizione con la partecipazione di 1.200 ragazzi e ragazze.

LEGGI ANCHE: Vinitaly and the City, 120 appuntamenti per il fuori salone

Le novità

Tra le novità di questa edizione c’è il truck educativo multifunzione di Leonardo Indiveri, studiato per fornire un approccio pratico all’educazione stradale. Si potranno provare le simulazioni di ribaltamento e di incidenti, per la prima volta ci sarà infatti un simulatore di crash frontale a 10 km/h, un’esperienza che punta a evidenziare la grande responsabilità che si ha mettendosi al volante.

Come ogni edizione sarà presente il percorso etilotest, che riproduce lo stato di ebbrezza, i simulatori delle autoscuole ACI Ready 2 Go, le lezioni sulla mobilità sostenibile di BIT Mobility per la guida dei monopattini elettrici, ed altre attività proposte dai vari partners nei relativi corner.

Nell’area esterna proseguirà l’attività pratica: da una parte il percorso dei monopattini elettrici sempre in collaborazione con BIT Mobility, mentre grazie agli istruttori di ST Driving School l’iniziativa tornerà a proporre gli esercizi pratici di guida sicura, consolidando gli insegnamenti teorici e offrendo ai partecipanti un’esperienza completa di formazione sulla sicurezza stradale. Gli esercizi, tra cui slalom, frenata controllata sul bagnato ed evitamento ostacoli saranno effettuati utilizzando le vetture messe appositamente a disposizione.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Giovani in Strada 2023 è l’ultimo evento nell’ambito delle celebrazioni dei 100 anni dell’Automobile Club Verona fondato il 19 novembre 1923.

La presentazione è avvenuta ieri in sala Arazzi. Sono intervenuti l’Assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi, per l’Automobile Club Verona il direttore Riccardo Cuomo e il Responsabile Operativo Eddy Campanella, il Commissario della Polizia locale Damiano Brescia e Roberto Zecchinato di Verona Strada Sicura.

«Negli ultimi giorni – ha commentato l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi – sui giornali abbiamo letto statistiche riguardanti gli incidenti stradali, e abbiamo ricordato la Giornata Nazionale delle Vittime della Strada ripercorrendo gli elementi di maggiore impatto e criticità.  A Verona si registrano quattro incidenti al giorno, un numero che costituisce una pluralità di situazione di rischio. A questo si aggiungono i cosiddetti mancati infortuni sulla strada. Queste iniziative sono quindi fondamentali per fare prevenzione ed educazione e come Amministrazione continueremo a supportarle. Infine anticipiamo che come Amministrazione vorremmo organizzare una giornata speciale per mettere insieme tutte le realtà che, da oggi e fino alla data che stabiliremo, avranno sostenuto iniziative in materia di promozione, sicurezza e formazione, per essere proattivi e mettere a sistema tutte le iniziative rivolte a giovani ma anche ad adulti, una tematica purtroppo trasversale».

LEGGI ANCHE: Nuovi biglietti sui bus ATV a Verona, si valida solo con QR Code

«Da sempre collaboriamo con il Comune per questa iniziativa registrando brillanti risultati – sottolinea Riccardo Cuomo -. Vogliamo coinvolgere i ragazzi per mostrare loro e insegnare quali siano i giusti comportamenti da adottare alla guida dei vari mezzi di trasporto.  Cerchiamo di fare anche un po’ di formazione per quanto riguarda la teoria. Ringrazio tutti i partners e le istituzioni che ci supportano perché queste iniziative devono essere condivise per una cultura della sicurezza stradale, che non deve comprendere solo i giovani, ma anche fasce d’età più alte».

«Queste giornate saranno importantissime – dice il Commissario Damiano Brescia -. Abbiamo collaborato da sempre con le realtà del territorio perché crediamo in queste iniziative».

«La nostra attività consiste nell’andare nelle scuole per sensibilizzare i ragazzi e le ragazze – spiega Roberto Zecchinato -. Da anni siamo ospiti di ACI al Job&Orienta per trattare il tema dell’incidentalità».

«Siamo particolarmente felici – conclude Eddy Campanella – perché oltre ad aver ampliato l’offerta, la fiera quest’anno durerà un giorno in più rispetto alle scorse edizioni, permettendoci di intercettare ancor più giovani».

LEGGI ANCHE: Vinitaly, pronti all’impatto? A Verona 12mila posti auto, navette e agenti “in prestito”

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM