Donna accoltella marito e scappa. Ora invoca la legittima difesa

Invoca la legittima difesa la donna che nei giorni scorsi ha accoltellato con due fendenti il marito durante una lite furiosa. L’uomo, un operaio di 41 anni, si trova all’ospedale di San Bonifacio in prognosi riservata.

Ha accoltellato il marito colpendolo alla schiena durante un litigio. Così nei giorni scorsi  una donna di origini marocchine di 37 anni è stata fermata dai carabinieri di Albaredo d’Adige.

La vicenda è avvenuta nella casa dei coniugi, dove da tempo le discussioni tra i due erano all’ordine del giorno. L’altro pomeriggio però la donna, che soffre di disturbi psichici, ha attaccato il marito con un coltello da cucina lungo 12 centimetri conficcandoglielo per ben due volte nella schiena. Dopo l’aggressione la donna sarebbe scappata nuda in giro per il paese arrivando poi a casa di un’amica, dove poi è stata trovata dai militari. La 37enne, indagata per lesioni, si è difesa dicendo di aver agito per legittima difesa.

L’uomo, un operaio di 41 anni anch’esso di origine marocchina, è stato portato all’ospedale di San Bonifacio. La sua prognosi è riservata.