Domani a Giazza c’è la “Waur Ljetzan”, la festa del fuoco

Come da tradizione, domani, nella piccola comunità cimbra si festeggia il solstizio d’estate con scenografie infuocate. Il 23 giugno è la festa di  San Giovanni, una notte magica in cui convergono i riti indoeuropei e celtici che esaltano il potere del fuoco e della luce, un giorno sacro nelle tradizioni pagane precristiane.

A Giazza si accende il fascino del solstizio d’estate. Nella notte di San Giovanni convergono i riti indoeuropei e celtici che esaltano il potere del fuoco e della luce, delle acque e della terra feconda di erbe, di messi e di fiori. In tutte le campagne del nord Europa, l’attesa del sole veniva propiziata da falò accesi sulle colline e sui monti, per mettere in fuga le tenebre e, con esse, gli spiriti maligni, le streghe ed i demoni vaganti nel cielo. Attorno ai fuochi si canta e si danza; è una notte di prodigi  per Giazza che attraverso rievocazioni, musiche e spettacoli di fuoco rinnova i riti ancestrali dei cimbri con l’accensione dei 13 bracieri, simbolo della loro unità.

La “Waur Ljetzan” – Festa del Fuoco a Giazza è promossa dalla Pro Loco Ljetzan – Giazza, in collaborazione con il Curatorium Cimbricum Veronense, il Comune di Selva di Progno e con il patrocinio della Comunità Montana, del Parco Naturale Regionale della Lessinia, della Provincia di Verona e del Consorzio Pro Loco Lessinia.

 

Programma
ore 16.00 -18.00 “Filo di Fiaba”: laboratorio didattico per bambini dai 5 ai 10 anni presso la Casa dei Boscaioli
ore 21.00 saluti dei Presidenti delle Associazioni e della Pubblica Amministrazione.
ore 21.15 “Alchimie di Fuoco” della Compagnia Teatrale “Piccolo Nuovo Teatro” di Bastia Umbra (PG). L’Amore ed il Fuoco sono i protagonisti di questo spettacolo dai toni misteriosi ed affascinanti, in cui Magia, Sogno e Destino fanno da sfondo agli artisti. Personaggi a terra e su trampoli si cimentano in performance di grande impatto, creando spettacolari scene con un bilanciere infuocato, un grande toro pirotecnico, imponenti costumi e emozionanti prese acrobatiche.
ore 22.15 rappresentazione di miti e leggende della Lessinia e accensione dei fuochi simbolo dell’unità degli antichi 13 Comuni Cimbri

 

Per info: prolocoljetzangiazza@gmail.com

Pro Loco Ljetzan – Giazza 3407372819

Curatorium Cimbricum Veronense 3401926309

A partire dalle ore 17.30 fino alle ore 24.30 circa bus navetta gratuito da Selva di Progno per tutta la serata.