Disabili, nuovo piano di inclusione scolastica

Lorenzo Fontana Ministro Fontana

Più attenzione alle esigenze degli alunni con disabilità e maggiore coinvolgimento delle famiglie. È quanto prevede il nuovo provvedimento normativo per l’inclusione scolastica elaborato dai ministri Lorenzo Fontana e Marco Bussetti.

Il ministro Fontana (Famiglia e Disabilità) e il ministro Bussetti (Istruzione) hanno lavorato alla riforma tenendo conto delle esigenze manifestate da associazioni, famiglie e docenti. Il nuovo testo, approvato in via preliminare in cdm, prevede che mamme e papà siano maggiormente coinvolti nelle scelte che riguardano i figli con disabilità e che lo stesso minore possa contribuire a definire piani e progetti più adeguati per lui. Si tratta, dunque, di una vera e propria rivoluzione culturale nel campo dell’inclusione.

L’obiettivo è definire interventi mirati che tengano conto delle potenzialità e del contesto del minore con disabilità. «Come anticipato illustrando le linee programmatiche, ogni nostra azione tiene conto di tutte le esigenze e le necessità delle persone con disabilità − dichiara il Ministro Fontana -. Un nuovo approccio che abbiamo inaugurato in ogni ambito della disabilità. Un grazie al ministro Bussetti, con cui continuiamo a collaborare proficuamente».

«L’inclusione scolastica – continua il Ministro Bussetti – è una priorità del governo. Questa iniziativa portata avanti con il Ministro Fontana dimostra l’attenzione e l’impegno del Governo. Tutti i nostri giovani, nessuno escluso, devono essere protagonisti della loro crescita e messi in condizione di esprimere tutte le loro potenzialità».