Digitalizzazione archivi comunali: Grezzana si affida al Collegio Geometri

Anche il Comune di Grezzana si affida al Collegio Geometri per ottimizzare la digitalizzazione degli archivi comunali, così da poter soddisfare in modo più repentino le richieste dei cittadini riguardanti i bonus statali.

Grezzana è il primo Comune della Valpantena a sottoscrivere il protocollo per la digitalizzazione del proprio archivio Edilizia con il Collegio Geometri. Ieri mattina, il presidente del Collegio Fiorenzo Furlani e il sindaco Arturo Alberti hanno firmato l’accordo che prevede l’intervento, volontario e gratuito, di 10 geometri professionisti per scansionare e rendere digitali le pratiche edilizie conservate, in formato cartaceo, nell’archivio comunale.

Grazie all’attività di digitalizzazione dei geometri, infatti, l’ufficio Edilizia di Grezzana potrà dare risposte più rapide ai cittadini che chiedono la documentazione necessaria per accedere ai bonus edilizi previsti a livello nazionale.

«Il Collegio Geometri – spiega il presidente Fiorenzo Furlani –è coinvolto nell’attività di digitalizzazione di vari Comuni della nostra provincia. Dopo Verona, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo e Castelnuovo del Garda, Grezzana è la quinta Amministrazione che si avvale della competenza e della professionalità dei geometri per dare risposte ai cittadini e ai professionisti del territorio. Ai colleghi che hanno aderito all’iniziativa va un enorme ringraziamento per la disponibilità e la passione che mettono nel lavoro. Come categoria professionale, dopo aver rilevato il problema del forte incremento delle richieste di accesso agli atti, abbiamo deciso di impegnarci direttamente a favore della collettività. La nostra categoria professionale, da sempre, è retta dai valori di competenza e volontarietà».

Il sindaco di Grezzana, Arturo Alberti.

«Ringrazio il Collegio Geometri – commenta invece il sindaco Arturo Alberti – perché ci aiuta nel risolvere il problema, comune a molte Amministrazioni, di rispondere in tempi rapidi alla mole di richieste di accesso presentata dai cittadini. È un’iniziativa molto bella perché fa collaborare insieme l’Amministrazione pubblica con le libere professioni, a favore dei cittadini. In più, velocizzare l’ottenimento dei documenti permette alle persone di accedere ai bonus previsti, di avviare i cantieri e di mettere in moto l’economia del territorio: un fattore fondamentale per la ripartenza di tutto il nostro Paese»

Questa collaborazione inizierà al termine del mese di giugno e, secondo quanto previsto dal protocollo, durerà un anno. «I dieci colleghi professionisti coinvolti nel progetto – illustra Nicola Turri, tesoriere del Collegio Geometri – si turneranno, un giorno a settimana, per scansionare gli atti amministrativi conservati nell’archivio comunale. Inizialmente, l’attività si concentrerà nel digitalizzare le pratiche più urgenti, quelle cioè relative alle richieste dei bonus fiscali, per poi proseguire con la scansione delle altre pratiche dell’archivio».