Dichiara falsa identità: arrestato ventisettenne

I controlli hanno rivelato alcune irregolarità. L’uomo, di origine marocchina, è stato portato nella camera di sicurezza dei Carabinieri di San Bonifacio. Questa mattina la convalida del fermo.

Stavano camminando per le vie di Tregnago quando sono stati interrotti da una pattuglia dei Carabinieri. È successo ieri, 13 gennaio, nel tardo pomeriggio, quando due uomini, entrambi di origine marocchina e dai volti non noti in zona, sono stati fermati dagli agenti nel corso di un normale servizio di istituto.

I controlli hanno portato alla luce diverse irregolarità, prima tra tutte l’assenza di documenti validi. Entrambi sono risultati irregolari e incensurati. A fronte di accertamenti più approfonditi è emerso che uno dei due uomini, un ventisettenne, aveva dichiarato false generalità. Una “bugia”, questa, che gli è valsa l’arresto e il trasporto nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di San Bonifacio, dove ha trascorso la notte in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta stamattina. Il connazionale è stato, invece, portato in Questura per regolarizzare la sua posizione.