Di Maio e Bussetti oggi a Verona per il Job&Orienta

Atteso oggi alle 12.30 il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Marco Bussetti che incontrerà gli studenti e i docenti  presso lo stand del Miur. Alle 16.15 sarà la volta di Di Maio, il ministro del Lavoro e Sviluppo economico farà un passaggio nell’Area Premio nazionale Innovazione (padiglione 7). Presenterà il progetto “Crescere in digitale” con Google, Unioncamere, Anpal e Miur.

Ha preso il via ufficialmente ieri la 28esima edizione di JOB&Orienta salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in Fiera a Verona fino a sabato 1 dicembre. L’evento, promosso da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, vede come titolo per questa edizione “Dalla cittadinanza al lavoro. Promuovere i diritti, formare competenze, garantire opportunità”: a sottolineare l’urgenza di una scuola che sempre più sappia educare alla cittadinanza e insieme orienti e formi al lavoro, ma pure il ruolo del lavoro come elemento sostanziale, non solo formale, di cittadinanza.

Tra i principali eventi istituzionali in programma nella giornata di oggi alle 10.00 in Auditorium Verdi (PalaExpo) “#ORIENTATI L’unione fa la forza”, la convention degli ITS (Istruzione Tecnica Superiore) a cura di Regione del Veneto in collaborazione con Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e IX Commissione della Conferenza Stato-Regioni. Nel pomeriggio alle 14.30 sempre in Auditorium Verdi “Mastertech della Moda”, a cura di Confindustria Moda e Rete Nazionale degli ITS e degli Istituti Tecnici e Professionali della moda in collaborazione con UMANA e 4.Manager. Nel corso dell’evento ci sarà la premiazione 4.Manager “Eccellenza alternanza scuola-lavoro nel tessile, abbigliamento e moda italiana”.

A inaugurare l’evento, ieri Maurizio Danese, presidente di Veronafiere Spa: «ll made in Italy, del quale Veronafiere tiene alta la bandiera nei settori più diversi, prende le mosse dall’investire sui giovani e sui loro talenti. Per questo supportiamo da 28 edizioni JOB&Orienta, momento fondamentale di confronto e crescita per studenti, insegnanti, istituzioni e mondo produttivo». Accanto a lui Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari Opportunità della Regione del Veneto: «La manifestazione di Verona – ha detto l’assessore – è la sede in cui tutta l’Italia si ritrova a discutere sulle politiche dell’istruzione e del lavoro, a fare un bilancio sull’anno passato e a programmare quello futuro. La Regione del Veneto punta molto su alternanza scuola-lavoro e ITS, perché le imprese chiedono di raccordare sempre di più il mondo della scuola con il mondo del lavoro, e questa è una chiara risposta».

Sul ruolo di JOB&Orienta quale promotore del dialogo tra istruzione e sistema economico-produttivo è intervenuto il sindaco di Verona Federico Sboarina: «Il salone è un appuntamento fondamentale perché dà la possibilità a tanti giovani, ancora a scuola, di guardare un po’ al di là per vedere cosa può offrire il mondo del lavoro e per cominciare a indirizzarsi in un mercato che è sempre più complicato e vasto soprattutto in quest’era di comunicazione e di internet: JOB è uno strumento necessario per orientare i giovani»

Più di 500 le realtà presenti nell’ampia rassegna espositiva – scuole, istituti tecnici superiori (its), accademie e università, istituzioni, aziende in recruiting, agenzie per il lavoro, associazioni di categoria, agenzie per la selezione del personale,… – e oltre 200 gli appuntamenti in calendario – tra convegni istituzionali e dibattiti, workshop e laboratori esperienziali, eventi di animazione e spettacolo -, con più di 300 relatori dei diversi mondi delle istituzioni locali e nazionali, dell’economia, della cultura.

La manifestazione è a ingresso libero. Per informazioni: www.joborienta.info.