Denunciato 27enne: era in possesso di cellulari rubati

Era in possesso di cinque cellulari rubati l’uomo che domenica scorsa è stato fermato e denunciato per ricettazione dalla polizia veronese durante un controllo. L’uomo, un 27enne di origine marocchina, è risultato inoltre sprovvisto di documenti d’identità e irregolare sul territorio nazionale.

Denunciato per ricettazione, dagli agenti della Questura di Verona, un uomo di origine marocchina fermato nel pomeriggio di domenica scorsa.

A destare il sospetto degli agenti, impegnati in un ordinario controllo del territorio, il comportamento dell’uomo, che stava passeggiando insieme a un altro individuo extracomunitario in via Città di Nimes e, accortisi degli agenti, hanno svoltato di fretta all’angolo di Circonvallazione Oriani.

Una volta bloccati dalla polizia, sono emerse subito le prime irregolarità a carico di uno dei soggetti, un 27enne marocchino che risultava sprovvisto dei documenti di identificazione e irregolare sul territorio italiano.

A seguito di una perquisizione personale è emerso, inoltre, che il giovane era in possesso di cinque cellulari, alcuni dei quali senza scheda sim, di cui non sapeva indicare la provenienza.

Accompagnato negli Uffici della Questura per svolgere ulteriori accertamenti, il 27enne ha quindi confessato di non essere in grado di sbloccare i dispositivi poiché erano stati rubati. Uno dei cellulari è emerso essere di proprietà di una donna di Cosenza residente a Torino, mentre gli altri dispositivi sono stati posti sotto sequestro.