Danni maltempo, Zaia chiede l’attivazione del numero solidale

Piove ancora su gran parte del Veneto e, nelle zone più martoriate come il bellunese, i danni del maltempo sono stati devastanti. Il governatore del Veneto Zaia ha così inviato una missiva al Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, per chiedere l’attivazione di un numero per gli sms solidali.

“In considerazione dell’entità dell’emergenza, che sta assumendo dimensioni catastrofiche soprattutto in relazione al grado di distruzione che sta interessando l’area montana e pedemontana, ritengo utile promuovere ogni sforzo per reperire risorse e aiuti”. Così ha scritto il presidente del Veneto Luca Zaia nella lettera inviata oggi al Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, al quale ha chiesto formalmente l’attivazione di “un apposito numero solidale per l’invio di SMS da telefonia mobile e per le telefonate dalla rete fissa”.

Nella lettera, Zaia ricorda che “gli intensi fenomeni meteorologici che dal 27 ottobre stanno interessando tutto il Veneto hanno colpito l’intero territorio regionale, causando ingenti danni al patrimonio pubblico e privato, mettendo in pericolo l’incolumità delle popolazione e generando un diffuso stato di emergenza”.

Nel frattempo domani, sabato 3 novembre, Borrelli con il Presidente Zaia, e l’Assessore alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin, coordinatore dell’Unità di Crisi attivata dalla Regione per fronteggiare la situazione, effettueranno un ulteriore sopralluogo nelle aree del bellunese messe in ginocchio dalla furia del maltempo.