Daniela Lucangeli e “il diritto all’errore”

Ospite ieri all’interno del cartellone culturale “Riflessioni” del Tocatì, la docente universitaria di Psicologia dello Sviluppo, nota a livello internazionale per i suoi numerosi contributi in relazione alle scienze cognitive e all’apprendimento emotivo, ci spiega perché il gioco è (anche) un esercizio di indulgenza.

 “Il giocare è una funzione intelletiva fondamentale” secondo la Lucangeli perché è un’attività “colma di coloriture emotive” oltre che una strategia di potenziamento dello sviluppo cognitivo. Non manca di fare accenno ad un tema a lei molto caro quello del “diritto all’errore”.

Guarda l’intervista: