Dal Comune di Verona l’appello al Governo per risolvere i problemi abitativi

La richiesta dei Comuni è di poter disporre di regolamenti e finanziamenti per attuare una seria politica salva casa, con più fondi per sostenere gli affitti e per fare investimenti per il recupero degli immobili e per le manutenzioni del patrimonio pubblico, oltre alla necessità di istituire una regolamentazione nazionale sugli affitti brevi.

città di verona paesaggio

Prosegue il confronto tra l’assessora alle Politiche della Casa del Comune di Verona, Luisa Ceni, e gli altri sindaci italiani che, insieme ad Anci, stanno condividendo da oltre un anno un percorso per trovare soluzioni concrete al problema abitativo che interessa le città metropolitane ma anche i Comuni, dai più grandi ai più piccoli.

LEGGI LE ULTIME NEWS

All’unanimità sottolineano quanto, «ancora una volta, manchi nelle azioni di Governo un’idea della complessità dei problemi che attanagliano le città ad alta tensione abitativa, prova ne è la recente approvazione del Decreto legislativo Salva Casa, ben lontano dall’affrontare con serietà le necessarie politiche per la casa».

La richiesta dei Comuni è di poter disporre di regolamenti e finanziamenti per attuare una seria politica salva casa, che tenga conto dei bisogni più volte segnalati: più fondi per sostenere gli affitti e per fare investimenti per il recupero degli immobili e per le manutenzioni del patrimonio pubblico, ma anche la necessità di istituire una regolamentazione nazionale sugli affitti brevi.

«Quello di cui i sindaci hanno bisogno non sono nuovi condoni, bensì proposte concrete per una politica nazionale sulla casa che parta dalla analisi della complessità del tema – spiega Ceni -. Nel giugno scorso come Comuni, insieme ad ANCI, abbiamo inviato al Governo un documento con cinque proposte per una politica nazionale sulla casa. Tuttavia, non abbiamo mai ricevuto alcuna proposta né come Enti Locali siamo stati invitati per un incontro o un confronto. Ciò la dice lunga sul fatto che il Governo non ha nessuna idea su come governare le politiche per la casa nel nostro paese e, ancor peggio, non ha intenzione di risolvere i tanti problemi che ci sono».

LEGGI ANCHE: Cambia anche circonvallazione Oriani con il nuovo sottopasso a Verona