Da Verona la mobilitazione per il «Cessate il fuoco»

L'iniziativa ha avuto luogo in numerose piazze italiane. Si tratta di un appello al Governo Italiano affinché si impegni nella via diplomatica nel favorire un accordo tra il Governo Israeliano, Hamas e gli altri attori coinvolti.

cessate il fuoco verona palazzo barbieri
Dalla pagina Facebook di UDU Verona

«Cessare il fuoco». Questo l’appello lanciato ieri nel pronao di Palazzo Barbieri attraverso una mobilitazione promossa dall’ANPI con la partecipazione numerosa di associazioni e movimenti per la pace. A rappresentare l’Amministrazione l’assessore al Terzo Settore Italo Sandrini. L’iniziativa ha avuto luogo in numerose piazze italiane. Si tratta di un appello al Governo Italiano affinché si impegni nella via diplomatica nel favorire un accordo tra il Governo Israeliano, Hamas e gli altri attori coinvolti.

LEGGI LE ULTIME NEWS

L’obiettivo è ottenere un immediato cessate il fuoco e il blocco delle operazioni di terra al valico di Rafah, in conformità con la Risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. 

«Nell’ultima settimana abbiamo visto riprendere l’escalation di violenze a Rafah – afferma l’assessore ai Diritti Umani Jacopo Buffolo -. Per questo crediamo che le soluzioni ai conflitti non possono che essere pacifiche, altrimenti non ci sarebbe l’Arena di Pace. Tutto questo viene ribadito dalla scritta proiettata su Palazzo Barbieri e dalla mobilitazione  di oggi in vista della visita del Papa, perché è solo con il dialogo e la diplomazia che si può costruire una strada che porta alla pace».

LEGGI ANCHE: Erbè, perdono il controllo dell’auto e finiscono in un canale. Quattro feriti