“CRU9”, il progetto di formazione digitale contro i pericoli del web

Si è tenuta l'8 luglio a Villafranca la riunione del Comitato dei Sindaci del Distretto 4 dell’ULSS 9 Scaligera, con il sindaco di Sona Gianluigi Mazzi: sul tavolo il progetto “CRU9”, finanziato dalla Regione Veneto, dedicato alla lotta contro il cyberbullismo e le insidie della rete.

Si è riunito l’8 luglio nella sala consiliare del Comune di Villafranca il Comitato dei Sindaci del Distretto 4 – Ovest Veronese dell’ULSS 9 Scaligera, presieduto dal sindaco di Sona, Gianluigi Mazzi. Tra i punti all’ordine del giorno, la presentazione, a cura dell’Educatore Michele Sartori, del progetto “CRU9”, finanziato dalla Regione Veneto e dedicato alla prevenzione, contrasto e riduzione del rischio bullismo e cyberbullismo. Il progetto, il cui acronimo sta per “Cyber relationship ULSS 9”, è stato radicalmente rivisto con il lockdown, che da una parte ha imposto uno stop delle attività dal vivo in programma e dall’altra ha portato molte persone a utilizzare in maniera intensiva dispositivi digitali, modificando le proprie abitudini a comportamenti. Un utilizzo che inevitabilmente espone gli utenti alle tante insidie della rete: dalle pericolose e assurde challenge che coinvolgono i più giovani, alla dipendenza da giochi online, fino agli aspetti più violenti dei social network, come il body shaming e il cyberbullismo.

In tale contesto, la formazione nell’ambito della tecnologia digitale assume un’importanza sempre maggiore, per capitalizzare competenze e buone prassi già presenti nel Servizio Educativo Territoriale e far acquisire ai cittadini la capacità e la consapevolezza necessarie per rapportarsi in maniera critica ai nuovi media e all’utilizzo degli strumenti informatici.