Coronavirus, un caso a Grezzana

Nuovi casi di Coronavirus in provincia di Verona, oggi segnalati dai sindaci di Grezzana, Castelnuovo del Garda e Sona.

Oltre a Castelnuovo del Garda e Sona, registrato oggi un caso di coronavirus anche a Grezzana. A comunicarlo il sindaco Alberti.

«Abbiamo un caso, nel nostro territorio, di infezione da COVID-19 – spiega il sindaco. Gli accertamenti sanitari sono in corso».

«Raccomandiamo alla cittadinanza di provvedere con attenzione all’igiene personale e di evitare gli affollamenti sia nei luoghi pubblici sia nei luoghi privati – aggiunge -Sono i primi, ma determinanti accorgimenti, per contenere la diffusione del COVID-19».

L’amministrazione comunale, già da tempo, ha attivato l’Unità di Crisi per applicare prontamente nel proprio territorio le direttive del ministero della Salute e per vagliare quotidianamente la necessità di prendere, nell’ambito delle proprie competenze, degli ulteriori provvedimenti in aggiunta – mai in contrasto – con le disposizioni governative. Il Comune continuerà a permettere agli utenti – ma non ai minori – di usufruire, seppure in modo limitato, della biblioteca civica.

Il mercato rionale, che si è svolto oggi, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale tornerà il 20 marzo. Gli esercenti ed i clienti rimangano, però, distanziati gli uni dagli altri e tra essi.

Gli utenti di palestre e campo di calcio potranno continuare ad accedere agli impianti, rispettando le modalità stabilite dalle disposizioni governative. L’amministrazione comunale, in questi giorni, ha sollecitato i proprietari ed i gestori delle attività commerciali e di ristorazione di qualsiasi genere ed i titolari delle attività produttive ad attenersi alle disposizioni governative.

«A prevalere, comunque, deve essere il buonsenso collettivo», conclude il sindaco di Grezzana.

LEGGI GLI AGGIORNAMENTI SUL TEMA CORONAVIRUS