Condannato in Italia, risiede all’estero. Trovato in vacanza a Peschiera

Condannato a Roma per reati contro il patrimonio, il 35enne di nazionalità rumena risiedeva in Germania. Era in vacanza a Peschiera, dove lo hanno rintracciato i Carabinieri.

carabinieri peschiera
Foto d'archivio.

I Carabinieri della Stazione di Peschiera del Garda hanno arrestato N.O., 35 anni, di origini rumene e residente in Germania, gravato da precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, in ottemperanza di un ordine di esecuzione per espiazione pena detentiva, emesso nel mese di agosto dello scorso anno dalla Procura della Repubblica di Roma.

L’uomo è stato rintracciato dai militari nella tarda serata di ieri, sabato 8 agosto, all’ingresso di un b&b di Peschiera del Garda che lo ospitava, mentre stava fumando una sigaretta.

Il provvedimento restrittivo dell’Autorità Giudiziaria ha disposto una condanna definitiva a suo carico del 2010, emessa dalla Corte d’Appello di Roma per vari reati contro il patrimonio compiuti in Italia tra il 2005 e il 2015. In particolare l’uomo dovrà espiare una pena complessiva di 2 anni, 3 mesi e 18 giorni di reclusione, nonché pagare 1.200 euro di multa.

I militari hanno individuato la struttura ricettiva, dato che già da qualche giorno era stata segnalata la presenza del soggetto in Italia, attivandosi per individuare i luoghi dove potenzialmente avrebbe potuto soggiornare. Nel corso delle Attività, pertanto, i Carabinieri hanno tenuto sotto osservazione alcuni b&b e residence sulla base delle informazioni raccolte e, una volta individuato quello giusto, sono intervenuti.

L’uomo, durante gli adempimenti relativi al suo arresto, ha riferito che già da qualche anno si era trasferito dall’Italia in Germania, dove lavora in un’officina meccanica, e che a Peschiera del Garda avrebbe dovuto trascorrere alcuni giorni di vacanza.

Dopo la notifica del provvedimento, N.O. è stato accompagnato alla Casa Circondariale di Verona Montorio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.