Comune di Verona, 230mila euro per il nuovo sistema sicurezza

Arrivano fondi dal Ministero per migliorare i presidi in città: telecamere, agenti e controlli digitali su 15 nuove aree del territorio.

Trucam - telelaser Polizia locale Verona

Riconosciuti al Comune di Verona da parte del Ministero dell’Interno oltre 230 mila euro di finanziamento per il potenziamento delle attività in favore della sicurezza urbana. I fondi saranno destinati nello specifico per la realizzazione del progetto ‘Nuovo sistema riconoscimento targhe e potenziamento del Corpo della Polizia locale’ che prevede l’assunzioni di agenti, per 89.887 euro, e l’installazione di 17 videocamere dotate di tecnologia per la lettura delle targhe, che saranno posizionate in 15 nuove aree individuate dall’Amministrazione.

«Le nuove risorse, che sono state registrate oggi con una variazione al bilancio 2024 – spiega l’assessora alla Sicurezza – sono collegate ad una delibera di Giunta approvata lo scorso 19 aprile che ha stabilito di utilizzare il finanziamento di oltre 230 mila euro destinato a Verona per sicurezza urbana in uno specifico progetto di rafforzamento dei sistemi di controllo del territorio e del personale di Polizia locale. Questo va nella direzione di potenziare i sistemi di presidio del territorio anche attraverso controlli digitalizzati ed informatici. Un sistema necessario che viene abbinato al presidio fisico effettuato dagli agenti di Polizia locale su tutto il territorio. Attività combinata su cui stiamo investendo tutte le risorse possibili».