Citrobacter, Forza Nuova deposita un esposto in Procura

Sabato 19 settembre i vertici nazionali del movimento politico di estrema destra motiveranno la scelta di querelare il direttore ed altri dirigenti dell'ospedale di Borgo Trento con una conferenza stampa che si terrà alle 12 in piazzale Stefani.

Nella foto, a destra, Luca Castellini

Forza Nuova punta il dito contro il direttore ed altri dirigenti dell’ospedale della Donna e del Bambino di Borgo Trento «responsabili – secondo il movimento di estrema destra – della strage di bambini nonché dei danni alla salute dei tanti bambini colpiti dal virus».

Un accusa formalizzata da un esposto-denuncia che verrà depositato in Procura a seguito della conferenza stampa che si terrà sabato 19 settembre, alle 12, davanti all’ingresso dell’ospedale in Piazzale Stefani. Parteciperanno Pierfrancesco Belli, attuale presidente di Forza Nuova, Roberto Fiore segretario nazionale e Luca Castellini, capo politico del Movimento nel Veneto.

Tra le tematiche annunciate e trattate dai relatori: riduzione sistematica dei livelli di sicurezza e prevenzione delle infezioni, standard e procedure di igiene e monitoraggi e controlli inadeguati, omissione nell’informare tutte le autorità competenti sui sinistri occorsi sin dal 2015, dirigenti sanitari condannati per comportamenti illegali per assicurare alle lobby filo-OMS i posti chiave nei reparti di maternità e nelle stanze dei bottoni del materno infantile del servizio sanitario  nazionale che sono rimasti  al proprio posto di comando anche in questo ultimo dramma. «Una storia di corruzione e di distruzione con i mandanti targati OMS».