Cessna precipitato in Valpolicella. Cinque indagati

Sono cinque le persone indagate per lo schianto del Cessna 150 avvenuto la mattina del 31 gennaio in un bosco di Arbizzano. A perdere la vita nell’incidente il maestro e l’allievo che erano appena decollati da Boscomantico.

Era costato la vita al maestro e all’allievo l’incidente avvenuto il 31 gennaio scorso vicino ad Arbizzano, dove era precipitato un aereo Cessna 150 appena decollato dall’aeroporto di Boscomantico. A bordo Prospero Antonini, comandante di 69 anni e Lino Lavarini, allievo 61enne. I due, dopo essere decollati, avevano improvvisamente perso quota andandosi a schiantare in un bosco della Valpolicella.

Ora, dopo sei mesi di indagini, sono cinque le persone finite sotto inchiesta per il tragico incidente. Gli indagati si erano occupati, settimane prima della tragedia, della manutenzione del piccolo aereo. La procura continuerà ora con gli accertamenti tecnici sul mezzo per chiarire le cause dello schianto.