Caso Cucchi, otto carabinieri a processo per depistaggi

caso cucchi

I reati contestati a otto carabinieri sono falso, omessa denuncia, favoreggiamento e calunnia.

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per otto carabinieri, tra cui alcuni ufficiali, nell’ambito dell’inchiesta sui depistaggi che seguirono alla morte di Stefano Cucchi.

Sollecitato il processo tra gli altri per il generale Alessandro Casarsa, all’epoca dei fatti capo del Gruppo Roma, e per il colonnello Lorenzo Sabatino, già capo del Nucleo operativo di Roma. I reati contestati, a seconda delle posizioni, sono di falso, omessa denuncia, favoreggiamento e calunnia. (Ansa)