Caprino Veronese: entro ottobre sostituiti oltre mille punti luce

Il Comune di Caprino ha stipulato una convenzione Consip per l’illuminazione pubblica. Entro ottobre 2024 verranno sostituiti 1035 punti luce. Ciò porterà ad una riduzione dei consumi del 75%.

Una convenzione che porterà il Comune di Caprino a risparmiare due milioni di Kwh di energia elettrica1,4 milioni di chili di anidride carbonica e ad abbattere i consumi del 75%.

È la convenzione stipulata con City Green Light, società che ha in gestione 200 enti pubblici in Italia, con delibera di giunta dello scorso 7 dicembre. Un accordo rivoluzionario per quello che riguarda il risparmio e l’efficientamento energetico ma anche l’estetica dei punti luce. Su tutto il territorio comunale ne sono presenti oltre 1300, di cui buona parte per l’illuminazione stradale, la cui completa sostituzione è prevista entro ottobre 2024.

«Intraprendere un restyling dell’illuminazione pubblica era uno degli importi obbiettivi che ci eravamo prefissati in questo mandato» spiega il Sindaco di Caprino Veronese Paola Arduini.

«È stato un lavoro di squadra di giunta, uffici comunali ed esperti di illuminazione pubblica che ci ha portato, oggi, ad una scelta che è la più vantaggiosa per il nostro Comune. É noto che la rete dell’illuminazione pubblica in buona parte del comune è ormai obsoleta e necessitava di una riqualificazione sia per motivi di sicurezza che di risparmio energetico. Con questo intervento daremo risposte concrete alle esigenze dei nostri cittadini».

City Green Light sosterrà tutte le spese per l’illuminazione, la fornitura, la sostituzione dei corpi illuminanti e per la loro manutenzione. Ci sarà poi un monitoraggio costante dei consumi: verrà infatti messo a disposizione dei cittadini un call center sempre attivo e telecontrollato per la manutenzione ordinaria e straordinaria. «L’obiettivo di questa convenzione con City Green Light – dichiara l’Assessore ai lavori pubblici Davide Mazzola – è quello di fornire un servizio migliore ai cittadini risparmiando energia elettrica e con un forte calo di immissioni nell’atmosfera di anidride carbonica. Si tratta di un salto di qualità, nel segno di una vera smart city, con il traguardo del 100% di energia verde fornita».

Il Comune di Caprino andrà così a sostenere un canone annuale di circa 197 mila euro, iva compresa, della durata di 9 anni. Tale canone è paritario ai costi di illuminazione sostenuti annualmente in precedenza. City Green light sarà intestataria dei canoni delle bollette relative all’illuminazione pubblica e gestirà’ la manutenzione degli impianti. 

«Per una realtà come Caprino Veronese, le cui risorse non sono sicuramente cospicue – spiega il vice Sindaco Maurizio Salomoni – un’operazione di rinnovamento energetico sull’intero territorio comunale doveva essere ponderata e valutata da un punto di vista finanziario in maniera molto attenta. In quest’ultimo anno, con il prezioso supporto dei nostri responsabili della ragioneria, abbiamo analizzato più di una proposta e la più conveniente si è dimostrata quella ricevuta da City Green Light convenzionata con Consip, società al servizio del Ministero dell’Economia e Finanze, centrale Nazionale per gli Acquisti della Pubblica Amministrazione. Il risparmio energetico complessivo che avremo sul nostro territorio comunale ci permetterà di compensare in maniera rilevante, nell’arco di nove anni, l’investimento fatto di quasi due milioni di euro».

Per ultimo vi sarà un controllo tramite il QR Code posto sugli impianti, dove sarà possibile segnalare guasti o malfunzionamenti, tramite CityGreenApp (applicazione da installare sullo smartphone), al call center, oppure scrivendo ad una mail dedicata che verrà comunicata ai cittadini. City Green Light, a seconda della gravità dell’emergenza, assicurerà interventi tra un minimo di 60 minuti e un massimo di 48 ore. I lavori di sostituzione inizieranno entro il primo aprile 2024.