Caldiero, contributi comunali ai centri estivi

Con Delibera di Giunta sono stati stabiliti i “bonus” comunali per aiutare le famiglie dei ragazzi iscritti alle attività estive che vanno dai 25 ai 60 euro a settimana a seconda dei servizi usufruiti e della fascia di reddito.

centri estivi bambini centro estivo cer

Oggi, lunedì 15 giugno alle ore 18.30 con una diretta Facebook sulla pagina “Caldiero eventi” sarà presentato il progetto di centro estivo dalla cooperativa Monteverde promosso dall’Amministrazione Comunale di Caldiero che propone attività ludico ricreative.

L’organizzazione di questo terzo Centro estivo è stata preceduta da un sondaggio comunale divulgato i primi di giugno che ha raccolto l’interesse di circa 40 famiglie. Questa è una delle quattro proposte estive rivolte ai bambini ed ai ragazzi previste a Caldiero e sostenute dall’amministrazione Comunale. A fronte degli aumenti di costo dovuti alle misure di prevenzione stabilite dalle nuove ordinanze regionali il Comune di Caldiero oltre a promuovere le attività estive ha scelto anche di sostenere economicamente le famiglie.

Con Delibera di Giunta espressa giovedì 11 giugno infatti sono stati stabiliti i “bonus” comunali per aiutare le famiglie dei ragazzi iscritti alle attività estive che vanno dai 25 ai 60 euro a settimana a seconda dei servizi usufruiti e della fascia di reddito.

«Come amministrazione abbiamo scelto di sostenere le famiglie che non possono accedere al bonus baby sitter – centri estivi. Tutte le famiglie caldieresi avranno una scontistica sulla tariffe – sottolinea il consigliere delegato alle politiche educative Elisa Bonamini – Scelta nata dal confronto con operatori e gestori di servizi educativi iniziato il 15 maggio con l’avvio di un “tavolo di lavoro” con le associazioni sportive e nella “Commissione paritetica” tra Comune e Scuole Materne paritarie»

«Se le misure preventive hanno fatto aumentare i costi delle attività estive del 100% noi abbiamo cercato una soluzione – rimarca il sindaco Marcello Lovato –  per dare una risposta concreta ai bisogni educativi dei nostri bambini e ragazzi che sono stati privati per mesi della possibilità di socializzare con scelte condivise con associazioni e scuole materne».

Sono già attivi a Caldiero nel mese di giugno due centri estivi sportivi per la fascia d’età 6-12 anni per un totale di 70 bambini promossi dalle associazioni “Corpo libero” e associazione tennis “AT CALDIERO”. Per la scuola dell’infanzia sarà attivo da oggi, lunedì 15 giugno il servizio per 20 bambini che, dopo mesi di chiusura, rientreranno nelle aule della Scuola dell’Infanzia Maria Immacolata di Stra. In fase di organizzazione anche altre attività estive rivolte all’infanzia ed ai preadolescenti presso le altre strutture.