Brennero. Borchia incontra per la seconda volta Schusterschitz

L'europarlamentare veronese della Lega Paolo Borchia ha nuovamente incontrato il rappresentante permanente austriaco in Ue Gregor Schusterschitz per ribadire l'importanza di arrivare a una soluzione per il traffico pesante.

Gregor Schusterschitz e Paolo Borchia.
Gregor Schusterschitz e Paolo Borchia.

«La situazione rimane complicata, ma si continua a ragionare per trovare soluzioni sul breve periodo, ad iniziare dal ripristino dei tavoli di lavoro». Paolo Borchia, europarlamentare della Lega, commenta il secondo incontro con Gregor Schusterschitz, Rappresentante permanente austriaco in Ue, sul tema delle restrizioni al traffico pesante.

«Rimane prioritaria per entrambe le parti la necessità di rafforzare lo spostamento su rotaia come alternativa all’Autostrada del Brennero – spiega Borchia – superando gli ostacoli che continuano a resistere anche sul piano tecnico; tuttavia, ho ricordato all’Ambasciatore Schusterschitz l’urgenza di individuare soluzioni immediate, come l’adozione di uno schema di restrizioni più proporzionale e incentivante rispetto a quello attualmente in vigore. Ad oltre un anno dall’inizio della crisi economica provocata dall’emergenza Covid, non è pensabile che le nostre imprese debbano attendere esclusivamente il raggiungimento dell’intermodalità e il completamento del Tunnel di base per poter tornare a spostare le proprie merci in un regime di normalità – conclude Borchia – soprattutto se consideriamo come gli inattesi ritardi che stanno emergendo sul versante bavarese del cantiere rischino di rendere inutilizzabile il tratto transalpino dello Scan-Med, il corridoio scandinavo-mediterraneo». 

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM