Borsellino tra memoria e ricordi imprecisi. Ma la gente se lo ricorda?

Un giorno di luglio di 25 anni fa, in via d’Amelio, la mano feroce di Cosa Nostra prese il magistrato siciliano. Come e quanto i veronesi ricordano Paolo Borsellino?
«Non ho mai chiesto di occuparmi di mafia. Ci sono entrato per caso. E poi ci sono rimasto per un problema morale. La gente mi moriva attorno”.

Un destino segnato quello di Paolo Borsellino dopo la morte del collega e amico Falcone sapeva che non poteva sfuggire alla sua sorte.

A 25 anni esatti dall’assassinio, la figura del magistrato rimane scolpita nei ricordi di tanti ma non di molti giovani.

 

GUARDA IL VIDEO DI TV7 VERONA NETWORK