Borchia: «L’Europa si avvicina all’Italia»

Abbiamo raggiunto telefonicamente l'eurodeputato della Lega Paolo Borchia per parlare di quella che sembra essere un'apertura da parte della Commissione Europea per l'utilizzo del fondo di solidarietà per la crisi sanitaria da Coronavirus.

«Dopo giorni di contatti informali, interrogazioni e lettere, finalmente un’apertura, nero su bianco: la Commissione europea sembra finalmente aver accettato di estendere lo scopo del fondo europeo di solidarietà includendo anche le crisi sanitarie». A dirlo è Paolo Borchia, europarlamentare della Lega, che ha commentato l’apertura da parte della Commissione.

«La somma prevista, a livello comunitario, dovrebbe prevedere una cifra fino agli 800 milioni, ben superiore rispetto alle stime di qualche giorno fa. Buona notizia se consideriamo l’atteggiamento fumoso tenuto finora dalla Commissione sul fondo di solidarietà; ci sarebbe inoltre la possibilità di mobilitare ulteriori 175 milioni dal fondo di adeguamento alla globalizzazione. Ora attendiamo che questa apertura sia formalizzata, famiglie ed imprese non possono più aspettare».