Borchia capo delegazione a Bruxelles: «Pronto a rendere la Lega protagonista»

«Sono pronto a lavorare sodo per essere all’altezza di un ruolo molto delicato e decisivo», afferma l’eurodeputato Paolo Borchia, eletto capo delegazione della Lega al Parlamento Europeo.

Paolo Borchia
Paolo Borchia

«Ringrazio Matteo Salvini e la Lega per avermi dato fiducia indicandomi nuovo capo della delegazione al Parlamento europeo. Da buon veneto, sono pronto a lavorare sodo per essere all’altezza di un ruolo molto delicato e decisivo: come ha detto il segretario Salvini, la Lega è impegnata per rafforzare e allargare il gruppo di partiti che hanno condiviso l’esperienza con Identità e Democrazia. Le carte in regola per rendere la Lega protagonista in Europa ci sono tutte, si comincia». Così l’eurodeputato Paolo Borchia, capo delegazione della Lega al Parlamento Europeo.

«Un grandissimo ringraziamento lo rivolgo anche a Marco Zanni e Marco Campomenosi, che hanno guidato nella scorsa legislatura rispettivamente Id e la delegazione, e un pensiero anche agli eurodeputati della Lega uscenti per il grandissimo lavoro svolto negli ultimi cinque anni», conclude Borchia.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

«È motivo d’orgoglio sapere che il capo delegazione della Lega al Parlamento Europeo per i prossimi 5 anni sarà il veronese Paolo Borchia» commenta il consigliere regionale della Lega-Liga Veneta Filippo Rigo.

«Il nostro segretario provinciale ha alle spalle una lunga e importante esperienza a Bruxelles. Per questo, e ne ho la certezza, saprà dirigere il gruppo del Carroccio con grande professionalità. La scelta del partito su di lui riempie di orgoglio il Veneto e dimostra che Verona è strategica per la politica regionale» aggiunge.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024