Bar aperto con avventori in piena zona rossa. Scatta la chiusura e fioccano le sanzioni

Gli agenti delle volanti della Questura di Verona, alle 20.45 di ieri hanno prima hanno notato tre persone all’esterno del locale, il Bar Osteria San Zenetto di Stradone Provolo poi hanno scoperto che dentro c’erano numerosi clienti, comodamente seduti e impegnati a consumare bevande.

Agenti davanti al locale chiuso per cinque giorni.
Agenti davanti al locale chiuso per cinque giorni.

Rimarrà con le serrande abbassate per i prossimi cinque giorni il Bar Osteria San Zeneto di Stradone Provolo, trovato aperto oltre l’orario di chiusura imposto dall’attuale normativa per il contenimento epidemiologico.

È quanto è stato scoperto, ieri, dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona che, transitando nei pressi di Castel Vecchio, hanno notato tre persone all’esterno del locale, intente a conversare intorno ad un tavolo; all’interno, le luci ancora accese alle ore 20.45: chiaro segnale di un’attività in pieno svolgimento. I poliziotti, infatti, hanno scoperto che dentro il bar c’erano numerosi clienti, comodamente seduti e impegnati a consumare bevande.

L’attività di controllo – che si inserisce nell’ambito dei servizi disposti dal Questore di Verona, Ivana Petricca, orientati a garantire il pieno rispetto delle misure anti contagio – ha, dunque, condotto, non solo alla chiusura del locale, ma anche alla contestazione, ai 12 avventori, della violazione della normativa in vigore che, oltre a prevedere il ben noto divieto di assembramento, proibisce la consumazione di cibi e bevande all’interno dei locali e su suolo pubblico.

Immediatamente sanzionato dagli agenti anche il quarantacinquenne veronese titolare dell’esercizio commerciale.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM