Un’aula dell’università sarà intitolata alla memoria di Antonio Megalizzi

Antonio Megalizzi

Un’aula per Antonio Megalizzi. A margine dell’ open week – la settimana di presentazione della propria offerta formativa agli studenti – il senato accademico dovrebbe dare il via libera alla proposta di dedicare all’ex studente della facoltà di Scienze della comunicazione uno spazio dell’Università. Lo studente dopo la laurea triennale aveva iniziato a raccontare l’Europa unita dai microfoni di Europhonica e si trovava a Strasburgo per seguire i lavori dell’europarlamento.

Già lo scorso dicembre il rettore Nicola Sartor aveva commentato la morte del giovane trentino e dell’amico Bartek nella stessa circostanza, con l’auspicio – ripreso anche dal presidente Mattarella nel suo discorso conclusivo alla sua visita scaligera – auspicando un’accelerazione del processo di integrazione e di rafforzamento dei valori di democrazia oggi messi in discussione dai molti Paesi occidentali a fronte della minaccia della radicalizzazione e dell’immigrazione incontrollata.

La meritoria proposta segue l’appello dei giovani del Ppe ad Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, nei giorni seguenti all’attentato ai mercatini di Natale, di intitolare alla memoria del giovane una sala del Parlamento.