To Be Verona, la seconda edizione raccontata dai protagonisti

il focus di To Be Verona quest’anno è intitolato “La Verona che non ti ho detto”. Convegni con relatori di eccezione, ma anche eventi dedicati a tutti nei luoghi strategici della città: noi ci siamo fatti raccontare la seconda edizione di To Be Verona da uno dei suoi fondatori, Mauro Galbusera, presidente Ass.Im.P Verona.

Turismo ed economia, declinati secondo le potenzialità che Verona ha da offrire:

il focus di To Be Verona quest’anno è intitolato “La Verona che non ti ho detto”. Convegni con relatori di eccezione, ma anche eventi dedicati a tutti nei luoghi strategici della città: noi ci siamo fatti raccontare la seconda edizione di To Be Verona da uno dei suoi fondatori, Mauro Galbusera, presidente Ass.Im.P Verona.

Torna in scena con un titolo importante, “La Verona che non ti ho detto”, la seconda edizione di To Be Verona, il forum internazionale dedicato al marketing territoriale organizzato da Ass.Im.P Verona, ospitato al Palazzo della Gran Guardia il 28 e il 29 ottobre.

Si parlerà delle potenzialità inespresse di Verona, di un territorio che ha i numeri per crescere e anche la voglia di farlo: «Verona è la quarta città d’Italia per numero di turisti e il turismo è il primo comparto sul territorio nazionale» ha ricordato Mauro Galbusera, presidente Ass.Im.P Verona, alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, tenutasi ieri in Sala Arazzi.

«Verona – ha detto il sindaco Flavio Tosi – per la sua posizione strategica ha consentito lo sviluppo di diversi comparti economici che sono cresciuti insieme alla città, ma è necessario continuare a promuovere l’innovazione e l’espansione di nuove realtà. Questo forum dimostra di anno in anno di avere a cuore Verona e le sue eccellenze, per questo condivido l’appello perché tutti, all’interno del sistema economico cittadino, facciano la loro parte e sostengano questa importante iniziativa».

Turismo, ma non solo: una grossa fetta del forum sarà infatti dedicato all’economia, come dimostrano anche i relatori scelti per questa seconda edizione.

Noi ci siamo fatti spiegare To Be Verona proprio da uno dei suoi protagonisti, Mauro Galbusera, presidente Ass.Im.P Verona, che ai nostri microfoni ha raccontato qual è l’anima di questo evento imperdibile.

(Segue il  programma completo)

 

 

Venerdì 28 ottobre – Palazzo della Gran Guardia

  • Identità e prospettive di sviluppo”, con Annamaria Milesi, esperta in marketing dei fattori immateriali e Carlo Carboni, sociologo e docente della facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche;
  • Innovazione e start up” con Matteo Cerri, Founder & Ceo di Italian to Italians, Alessandro Maria Lerro, presidente dell’associazione Italiana Equity Crowdfunding (AIEC), Giancarlo Rocchietti, presidente Club degli Investitori di Torino, Paolo Errico, vicepresidente Confindustria Verona, Marco Mistretta, amministratore delegato di IngDan, Sergio Barbieri, founder di Eugene, innovativa start up veronese, Linda Avesani, co-founder e CSO di Diamante Biotechnology Company.

Sabato 29 ottobre

Piazza Bra:

  • Cenacolo veronese”, percorso a tappe tra intrighi e tranelli, disseminati nei luoghi più sconosciuti di Verona
  • Arancia ciclistica”, scegliere i produttori locali ordinando da Internet e ritirando la spesa in bicicletta per ridurre l’impatto ecosostenibile
  • Il colore del lavoro – Dall’orto, i colori per abbellire il nostro look
  • Tech4Kids”, laboratori per ragazzi dai 6 ai 13 anni;
  • L’origine dei nuovi talenti”, Re Art racconta una nuova arte che abbraccia la moda e la comunicazione dei social media nei nuovi corsi di Fashion Design e Haute Couture.

Corso Porta Nuova 11b:

  • Progetto di vita. Cattolica per i giovani”, con Denis Venturato, presidente del Gruppo Samo Industries, e a seguire la tavola rotonda con le 4 start up veronesi Filipari, Bioloc, Microbion, Supermercato24.
  • Dalle 10 alle 13, con il dipartimento di Medicina dell’Università di Verona, “Scegliere il cibo con consapevolezza: dal carrello alla tavola”, al supermercato Despar di via Manin;
  • Al Cortile Mercato Vecchio “Tocatì. Gioco, storia e territorio – Impariamo a conoscere il territorio attraverso il gioco”;
  • Sempre dalle 10 alle 13 ingresso gratuito alla Torre dei Lamberti e ad 1 euro al Teatro Romano, per la visita alla chiesa dei Santi Siro e Libera, e al Museo degli Affreschi “G.B. Cavalcaselle” alla Tomba di Giulietta.