Telmo Pievani ospite della Fondazione Campostrini

Tra i massimi esperti della teoria dell’evoluzionismo, l’autore di “Libertà di migrare. Perché ci spostiamo da sempre ed è bene così” Telmo Pievani sarà ospite della Fondazione Campostrini il 2 novembre, in occasione dell’ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Individuo e società”.

Arriva all’atto finale il ciclo di incontri promosso da Fondazione Campostrini e dedicato alla scienza e al futuro dell’uomo: mercoledì 2 novembre sarà ospite dell’ultimo appuntamento Telmo Pievani, uno tra i massimi teorici a livello mondiale della teoria dell’evoluzionismo.

Autore di “Libertà di migrare. Perché ci spostiamo da sempre ed è bene così” (Einaudi, 2016), Telmo Pievani spiegherà il ruolo svolto dalla grande rivoluzione darwiniana e dalle attuali prospettive evoluzionistiche nella ricerca scientifica attuale e del futuro.

Ordinario al Dipartimento di Biologia dell’Università degli studi di Padova, ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche. Nello stesso Dipartimento è anche titolare dell’insegnamenti di Antropologia e di Bioetica. Dal 2015 è delegato del Rettore per la Comunicazione Scientifica dell’Università degli Studi di Padova. È Socio effettivo dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, per la classe di Scienze, Socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino per la classe di Scienze, Socio non residente dell’Accademia Olimpica di Vicenza per la classe di Scienze e Tecnica. Dal 2015 è vice-Presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica.