Ministro Lotti al Bottagisio: “Chievo da imitare”

campo

Il ministro dello sport oggi al Bottagisio per il campo slalom del Canoa Center finanziato dal governo. Occasione buona per visitare, accompagnato da Campedelli, il centro sportivo del Chievo.

Da Luca a Luca. Lotti, il ministro dello sport, e Campedelli, il presidente del Chievo. Oggi fianco a fianco nella visita che il ministro ha fatto al centro sportivo Bottagisio, di proprietà della squadra della Diga.

Non solo una visita di cortesia, perché il ministro voleva vedere con i suoi occhi come saranno organizzati i lavori per la nascita del campo slalom al Canoa Center, che sarà pronto per marzo del 2018 e ospiterà gara internazionali di canoa e rafting e che ha casa proprio al Bottagisio. Un progetto quello del campo slalom finanziato per 220 mila euro attraverso il fondo Sport e periferie del governo Renzi prima e Gentiloni poi.

Campedelli ha accompagnato Lotti per tutto il Bottagisio, mostrandogli i campi esterni dove si allenano le giovanili del club, la foresteria e la palestra di scherma. Occasione questa per ricordare i mondiali di dell’aprile 2018 al Cattolica Center, di cui Campedelli è tra i promotori.

Lotti ha detto che il Chievo e il suo Bottagisio devono essere un esempio da imitare, “perché parliamo di una realtà sportiva che ha investito nelle infrastrutture”.

Campedelli si è schermito ai complimenti e ha detto che lui il centro sportivo lo vuole ulteriormente sviluppare: “Vorrei ampliare gli spazi, per dar modo alla comunità di usufruire ancor di più e ancora meglio della struttura”.

GUARDA IL VIDEO DI TV7 VERONA NETWORK: 

 

 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.