Capodanno, al bando (forse) anche lo spray urticante

botti capodanno

Anche a Verona si sta studiando il divieto per l’utilizzo dello spray al peperoncino, dopo la recente tragedia nelle Marche. In Piazza Bra per l’ultimo dell’anno, si riuniscono, come da tradizione, migliaia di persone.

Dopo i fatti di Corinaldo e gli incidenti di Torino, molti sindaci stanno pensando di emettere ordinanze per vietare l’uso di «strumenti di autodifesa che nebulizzano un principio attivo a base di oleoresin capsicum», come lo spray urticante. Il ministro degli Interni Salvini invierà, l’ha annunciato in questi giorni, una circolare ai prefetti per invitare a vietare botti e petardi (le multe per chi contravviene al divieto si aggirano attorno ai 500 euro). Ma è necessario mettere al bando gli spray secondo il ministro (“non è lo strumento, ma l’uso che se ne fa”)

Per quanto riguarda Verona, i dettagli del piano sicurezza per il 31 dicembre saranno resi noti durante il prossimo Comitato ordine pubblico e sicurezza in Prefettura.