Bocchi: «A Verona non esiste la violenza contro nessuno»

«A Verona non esiste la violenza contro nessuno e come dicevo la scorsa volta: Verona è libertà. Anche la libertà di due persone che si amano di poter passeggiare per Verona , che è la cosa più naturale del mondo». Ribadisce la sua posizione la consigliera della Lega Laura Bocchi che questa mattina, a margine di una conferenza stampa, ha controreplicato al comunicato diramato ieri dal Circo Pink in cui, in sintesi, sia la Bocchi che la collega di Battiti Maria Fiore Adami venivano accusate di atteggiamento ipocrita visto che le due esponenti, tuttora, «appartengono a forze politiche fortemente razziste e fasciste».

«Le mani tese non necessariamente devono essere accettate, noi abbiamo semplicemente espresso quella che è la nostra posizione che non credo vada accettata o meno, è così. – ha spiegato la Bocchi – Rispetto quando dichiarato dal Circolo Pink, ma non cambia la mia idea».

La consigliera, a microfoni spenti, ha poi aggiunto che la scelta di esporsi a livello personale, senza interpellare il partito (Lega) o il gruppo politico (Battiti) «non è stata una scelta facile, che tuttavia rispecchia in pieno il pensiero mio e della collega Adami, e su questo siamo assolutamente serene».