Barcellona: “Situazione tranquilla tra la gente”

La-Rambla-in-Barcelona-Spain

Le tensioni politico-istituzionali nella capitale della Catalogna sono alle stelle. Tra la gente che vive a Barcellona il clima, per ora, è molto sereno, così come conferma Massimo Morbi, ristoratore veronese da due anni nella città catalana

Giornata di festa dolce amara per la Spagna. Proprio oggi, 12 ottobre, si celebra la “hispanidad”, ovvero la giornata dedicata alla grande comunità internazionale formata da tutti popoli e le nazioni di lingua e cultura ispanica.

Una parata istituzionale rovinata in parte dall’incidente aereo di Madrid e, soprattutto, dallo scontro politico tra governo centrale e quello regionale della Catalogna. Ieri il premier Rajoy ha dato un ultimatum di cinque giorni a Piudgemont, leader secessionista catalano, affinché ritiri la dichiarazione di indipendenza pronunciata martedì salvo poi sospenderla.

Avete cinque giorni per fermarvi, altrimenti applicheremo l’articolo 155 della Costituzione, destituendo presidente e giunta” ha tuonato il premier.

Se nei palazzi di governo il clima è molto teso, tra la gente sembra esserci un’aria di apparente normalità come ci conferma un ristoratore veronese, Massimo Morbi, che abita e lavora a Barcellona da due anni.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK