Arsenale, dalle Regione un milione di euro per la bonifica degli spazi

In arrivo dalla Regione Veneto un finanziamento di 996 mila euro per la bonifica di tutti gli spazi esterni dell’Ex Arsenale. La conferma è arrivata dall’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin che ha scritto all’Amministrazione comunale per comunicare l’approvazione dello stanziamento da parte della Giunta regionale.

Smog Ilaria Segala urbanistica
L'assessora Ilaria Segala

In arrivo dalla Regione Veneto un finanziamento di 996 mila euro per la bonifica di tutti gli spazi esterni dell’Ex Arsenale. La conferma è arrivata dall’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin che ha scritto all’Amministrazione comunale per comunicare l’approvazione dello stanziamento da parte della Giunta regionale.

La bonifica esterna del compendio fa parte del lotto per la realizzazione del parco dell’Arsenale, che è prioritario per la più celere fruizione degli spazi da parte dei cittadini. Un intervento complessivo, senza precedenti, che verrà fatto sulla base dei molti dati raccolti dal geologo Paolo Rocca.

Dopo l’analisi approfondita, il professionista incaricato ha proposto la sostituzione di 50 centimetri di terreno nelle zone da bonificare, con introduzione di una geogriglia di protezione per impedire l’eventuale ingerimento dello strato sottostante.

LEGGI ANCHE Arsenale, aggiudicato l’appalto dei lavori

Si tratta del secondo contributo pubblico arrivato nell’arco di qualche mese per l’Arsenale. Risale allo scorso febbraio lo stanziamento ministeriale di 866mila e 726 euro in favore delle spese sostenute dall’Amministrazione, per la stesura del progetto di riqualificazione unitaria del compendio asburgico denominato ‘Ars District’. 

«Questo contributo dimostra quanto le Istituzioni, dalla Regione al Governo, credano a questa opera di recupero e valorizzazione dell’Arsenale, progetto bandiera della nostra Amministrazione» spiega l’assessore all’Ambiente Ilaria Segala. «Si tratta di un sostegno e un aiuto importante per proseguire celermente con la progettazione e gli interventi strategici, come la bonifica».

«Un’indagine così seria e approfondita non era mai stata fatta prima da nessuno, non ha precedenti. Erano state compiute solamente delle operazioni di verifica in superficie ma nessuno si era preoccupato di esaminare il grado di inquinamento dei terreni. Fondamentale per poi utilizzare gli spazi esterni a parco pubblico, per l’aggregazione e per far giocare i bambini in sicurezza» continua.

«Per la prima volta questa Amministrazione ha deciso di fare una ricerca seria e non superficiale con l’intenzione di dare una risposta definitiva e non di facciata. L’Arsenale è un luogo dalle straordinarie potenzialità che deve rimanere in mano pubblica ed essere restituito ai veronesi, a vantaggio dei cittadini e del Comune. Ringrazio la Regione per questo fondamentale aiuto, un tassello importante per arrivare alla meta quanto prima» conclude.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM