Arrestati a Verona, erano ricercati in tutta Europa

Ricercati in tutta Europa per rapina e contrabbando di tabacchi: arrestati dalla Polizia di Stato nella stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova.

Polizia Ferroviaria Verona - Esecuzione mandati di arresto

La Polizia Ferroviaria ha arrestato nella stazione di Verona Porta Nuova due cittadini stranieri, un ventiduenne di origine spagnola e un trentaseienne di origine rumena, entrambi ricercati rispettivamente dall’Autorità Giudiziaria di Francia e Romania.

In particolare, sabato scorso, il ragazzo di origine iberica è stato notato dai poliziotti scendere, con fare sospetto, da un convoglio giunto in stazione da Milano. Fermato, lo straniero è risultato, da un controllo nella banca dati “Schengen”, ricercato per rapina. L’uomo è stato condotto nel carcere a Verona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria italiana per l’avvio delle successive procedure di estradizione. L’uomo rischia fino a 10 anni di carcere.

Nelle prime ore della notte di domenica, invece, gli agenti hanno fermato per l’identificazione, sempre in stazione, un ragazzo rumeno che stava aspettando di partire in autobus per la Spagna.

Sottoposto a controllo, è risultato ricercato dall’Autorità Giudiziaria rumena per contrabbando di tabacchi dove la pena prevista è di due anni. Condotto nel carcere veronese, è stata avviata, anche per lui, la procedura di estradizione verso la Romania per essere giudicato.