Aperti due nuovi cantieri a Torbe per la sistemazione delle strade

A Torbe di Negrar di Valpolicella sono stati aperti due nuovi cantieri che modificheranno la viabilità nelle prossime settimane. Quintarelli: «Opportuno attivarli in questo periodo per conciliare i flussi di traffico».

Estate calda per i lavori pubblici del comune di Negrar di Valpolicella tra le bitumate di strade e i consolidamenti di frane e dissesti, oltre ai cantieri aperti di scuole, manutenzione delle aree verdi, riparazione, pulizia e sostituzione di griglie per lo smaltimento delle acque meteoriche.

Questi lavori si aggiungono al grande e importante cantiere aperto per l’estensione della rete fognaria nella frazione di Fane e Mazzano. Per quest’ultimo sono stati concordati, con Acque Veronesi, Provincia e imprese, sia i tempi di esecuzione sia la gestione dei sensi unici alternati e le deviazioni stradali per creare minore disagio alla circolazione.

«L’ultimo cantiere aperto è quello per i lavori di consolidamento delle frane nel centro di Torbe e in località Martini, una delle sedici opere inserite nel piano triennale dei lavori pubblici 2020-2022, che ci ha molto impegnato nell’analisi delle caratteristiche idrogeologiche e idrauliche e nella conseguente ricerca della migliore soluzione operativa – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Bruno Quintarelli –. Abbiamo ritenuto opportuno attivarlo in questo periodo soprattutto per conciliare le esigenze di cantiere con i flussi di traffico, meno intensi in estate, ed evitare così disagi alla popolazione in autunno, in concomitanza con la riapertura delle scuole e delle attività lavorative».

La progettazione è stata redatta dallo studio Società di Ingegneria & Geologia srl di Villafranca e il quadro economico di progetto definitivo ed esecutivo ammonta complessivamente a 195.000,00 euro. I lavori sono stati affidati alla ditta Edilcom srl di Borgo Lares (TN) e sono divisi in due interventi distinti. Il primo riguarda il cedimento del manto stradale in località Martini di Torbe, con il consolidamento della scarpata mediante l’installazione di un sistema di micropali per garantire la stabilità del terreno e del versante. L’opera verrà completata con l’installazione di un guardrail in acciaio corten. «Per questo intervento è necessaria l’istituzione di un senso di marcia alternato per la durata di tre settimane consecutive, mentre la durata dei lavori prevista è di 60 giorni», spiega Quintarelli.

Concluso questo primo cantiere seguirà il lotto in via Bottega, sempre a Torbe, nell’ambito del quale è previsto il consolidamento del muro di sostegno della strada e del terreno a monte, mediante la realizzazione di una controparete in calcestruzzo proiettato con un sistema di chiodatura in profondità per garantire la stabilità. È previsto, inoltre, un sistema di drenaggio delle acque di infiltrazione presenti all’interno del terreno. Verranno, infine, rimossi gli attuali new jersey e
posizionato un nuovo guardrail in corten.

«A differenza dei lavori in via Martini – conclude l’Assessore – per questo intervento non saranno necessarie modifiche della viabilità, e la durata prevista dei lavori è di 30 giorni».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv