Anfi Veneto dona al gattile di Verona nuove lettiere e latte in polvere

Anfi Veneto, Associazione Nazionale Felina Italiana, ha donato a Enpa, che gestisce il gattile comunale di via Barsanti, 168 nuove lettiere e 12 chili di latte in polvere per i cuccioli. Una dotazione importante per affrontare i mesi più freddi dell’anno e rispondere all'emergenza felina.

foto donazione al gattile anfi veneto enpa
Da sinistra: Laura Bocchi, Romano Giovannoni, Rossella Mercadante
New call-to-action

L’inverno è alle porte e cresce l’emergenza felina nei rifugi e nelle colonie. Per questo, la sezione veneta di Anfi, Associazione Nazionale Felina Italiana, ha donato ad Enpa, che gestisce il gattile comunale di via Barsanti, 168 nuove lettiere e 12 chili di latte in polvere per i cuccioli. Una dotazione importante per affrontare i mesi più freddi dell’anno. Tutte le lettiere, infatti, a seconda dell’esigenza, possono diventare anche delle ‘casette’ riparate, con una coperta calda o un cuscino al loro interno. Una rete tra diverse realtà, a tutela del mondo animale.

LEGGI LE ULTIME NEWS

La presidente Anfi Veneto Laura Bocchi, assieme al tesoriere Rossella Mercadante, si è recata direttamente al Rifugio che si trova alla Bassona e ha consegnato nelle mani del presidente Enpa Romano Giovannoni lettiere e scatole di latte in polvere. Un dono speciale per i mici in attesa di adozione. Sono un centinaio i felini al Gattile di via Barsanti. Adulti e cuccioli pronti a dispensare fusa, mentre aspettano di trovare una casa e una famiglia.

LEGGI ANCHE: Vandali a Cadidavid: Comune e comitato cittadini al lavoro

«Fin da inizio mandato – afferma la presidente Laura Bocchi -, mi sono impegnata affinché Anfi Veneto, associazione che conta duecento soci nelle sette province della nostra regione, aiutasse tutte quelle realtà che si occupano dei mici meno fortunati. Partiamo da Verona con questa iniziativa, resa possibile grazie al sostegno dell’azienda Gimborn Italia, per poi proseguire in tutta la regione. Colonie e gattili sono riconosciuti dalla legge ma non hanno sostegni economici, crediamo quindi sia importante che tutti gli allevatori contribuiscano necessariamente anche a salvare i mici di strada, quelli abbandonati, sostenendo il lavoro di tanti instancabili volontari. L’appello che voglio lanciare è che ogni allevatore, quando vende un cucciolo, inviti i nuovi proprietari a recarsi in un gattile e adottare lì un micio abbandonato come ulteriore nuovo membro della famiglia».

La prossima tappa sarà a Padova, il 9 e 10 dicembre. Durante l’esposizione internazionale felina, organizzata da Anfi Veneto a Selvazzano, sarà presente un punto di raccolta di cibo e sabbia destinato alle colonie. Una parte del ricavato, inoltre, verrà devoluta alle cure mediche dei mici dei gattili.

ANFI Italia nasce nel 1997, con lo scopo di salvaguardare e sviluppare la cultura della specie e delle varietà feline, promuovendo così il benessere e l’allevamento etico, affinché si vada verso un miglioramento e conservazione di tutte le razze e varietà feline, contrastando importazioni illegali e sfruttamento degli animali. L’ANFI aderisce alla Federazione Internazionale Felina (FiFe), che è molto restrittiva nelle normative sul benessere.

LEGGI ANCHE: Ciclovia del Sole, De Berti: «Da Verona a Valeggio in bici»

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM