Andrea Falsirollo alla guida dell’Ordine degli Ingegneri di Verona

È l’ingegnere industriale Andrea Falsirollo il nuovo presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e provincia, eletto a fine febbraio e nominato mercoledì 7 marzo nel corso della seduta del consiglio. Tra i punti fondamentali del programma di Falsirollo, che ricoprirà la carica fino al 2022, la riformulazione del coworking, l’offerta di servizi tramite convenzioni, più attenzione ai giovani iscritti e agli ingegneri residenti in Provincia.

Efficientamento delle spese dell’Ordine, riduzione quota di iscrizione, riorganizzazione e riduzione dei costi della formazione obbligatoria, sostegno ai giovani, sono solo alcuni dei punti presenti nel programma della lista ING4.0, che oggi siede con quattordici consiglieri nel direttivo degli Ingegneri veronesi. A guidare l’Ordine, Andrea Falsirollo.

Falsirollo, 39 anni, ingegnere industriale, imprenditore e libero professionista in ambito energetico e impiantistico, è il nuovo Presidente dell’Ordine Ingegneri di Verona e Provincia. Già consigliere nei due mandati precedenti e vicepresidente di FOIV, la Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto, a eleggerlo è stata la tornata elettorale di fine febbraio che ha rinnovato il Consiglio per il mandato 2018 – 2022. La nomina ufficiale è avvenuta mercoledì 7 marzo nel corso della seduta consigliare.

Valeria Angelita Reale Ruffino, ingegnere civile, project manager presso Technital SpA, già coordinatrice della Commissione trasporti dell’Ordine, la carica di vicepresidente, mentre a ricoprire il ruolo di consigliere segretario sarà Vittorio Bertani, ingegnere industriale, libero professionista in ambito termotecnico, già membro del Consiglio di disciplina dell’Ordine. Alberto Fasanotto, ingegnere civile, libero professionista nel settore civile e strutturale, è il nuovo tesoriere, carica che aveva già ricoperto a Verona nel mandato 2010-2014 e in FOIV.
Tre le donne nel nuovo Consiglio: Alessia Canteri, Silvia Avesani ed Elisa Silvestri. Nuovamente consigliere in questo mandato Giovanni Montresor, accanto a Luigi CiprianiMatteo LimoniStefano Lonardi, Alessandro Dai Prè, Alberto Valli, Carlo Beghini e, per gli ingegneri iunior, Mauro Vinco.