Aggredito e derubato fuori dall’Alter Ego: arrestati tre uomini

Un’aggressione di gruppo sfociata in rapina aggravata ai danni di un ragazzo quella che si è consumata sabato scorso intorno alle 2 di notte. Il giovane, infatti, dopo essere uscito dal locale Alter Ego, sulle Torricelle, è stato circondato e rapinato da cinque uomini di origine marocchina. Dopo un breve fuga, anche grazie alla segnalazione dei presenti e dei buttafuori, tre dei cinque rapinatori sono stati arrestati dagli agenti della polizia giunti sul posto. I tre uomini, sono ora sottoposti alla custodia cautelare in carcere in attesa del processo.

Nuovi dettagli sull’aggressione di sabato notte alle Torricelle fuori dalla discoteca Alter Ego. A finire in manette, infatti, sono stati tre dei cinque uomini di origini marocchine che avrebbero rapinato un giovane.

La vicenda è iniziata intorno alle 2 di notte quando il giovane è uscito dal locale per prendere una boccata d’aria. È stato lì che il gruppo, composto da El Mustapha Zahiri di 29 anni, Dakir Zakaira di 28 anni e Arizki Mohammed di 31 anni, ha accerchiato il ragazzo bloccandolo e rubandogli portafogli e cellulare.

Gli amici del ragazzo, testimoni dell’accaduto, sono riusciti a fermare due dei rapinatori, mentre il personale di sicurezza ha provveduto ad allertare la Polizia. In quel frangente uno degli aggressori ha anche tentato di ferire con una bottiglia rotta uno dei buttafuori.

I tre rapinatori sono stati quindi arrestati con l’accusa di rapina aggravata dagli agenti della Volante della polizia giunta sul posto. Oggi, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto, per tutti e tre i nordafricani, la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.