Un concorso artistico per il giardino di Casa Abeo

Il progetto “La Scuola nel Vigneto”, ideato da Cantina Valpolicella Negrar in collaborazione con l’I.C. di Negrar, vuole portare il paesaggio della Valpolicella anche nel reparto di Oncoematologia Pediatrica di Borgo Trento.

Il concorso artistico “Etichetta dell’anno 2018/19 – Il paesaggio della Valpolicella: particolarità e particolari” giunge alla settima edizione. Gli studenti vincitori saranno premiati giovedì 23 maggio alle ore 17.00, nella sala convegni Domìni Veneti della cantina cooperativa negrarese.

Il ricavato della vendita delle bottiglie di vino che riporteranno l'”Etichetta dell’anno” (5 mila euro) finanzierà il riordino del giardino attorno a Villa Fantelli, edificio storico situato all’interno dell’area ospedaliera veronese, concesso all’Associazione Bambino Emopatico Oncologico (Abeo)Viti, ciliegi e ulivi, le piante simbolo del paesaggio della Valpolicella, daranno ai bambini ospiti uno spazio all’aria aperta per giocare.

Alla serata di premiazione parteciperanno Pietro Battistoni, presidente Abeo Onlus Verona, Renzo Bighignoli, presidente di Cantina Valpolicella Negrar, Carla Aschieri, dirigente I.C. Negrar e Roberto Grison, sindaco di Negrar. Si esibiranno gli studenti dell’Orchestra I.C. Negrar, guidati dai professori Carla Tessari, Roberto Raimo, Sergio Baietta e Andrea Stefanoni.

Ospite dell’evento di giovedì 23 maggio anche Stefano Pistoni di UPM Raflatac, azienda partner della cantina nel programma Rafcycle, che recupera gli scarti di supporti cartacei siliconati di etichettatura anche delle bottiglie di Valpolicella Bio e Amarone Domìni Veneti Collezione “La Scuola nel Vigneto”, dando nuova vita a questi sottoprodotti trasformandoli in carta.