Papà del Gnoco, ieri sera l’incoronazione di Franz

Musica, giocolieri, majorettes, risate. L’incoronazione ufficiale del 489esimo Papà del Gnoco,  la sera del 12 febbraio, alla Gran Guardia è stata un vera festa, in omaggio alla tradizione inaugurata dal medico e benefattore Tommaso Da Vico. Francesco Gambale –  Franz per tutti ormai – è il nuovo Sire del Carnevale.

Una festa di inclusione, diremmo oggi, nel nome della fratellanza, del sorriso e della condivisione. Presenti in sala l’ex sindaco Flavio Tosi e il candidato n° 1 Sebastiano “Fox” Ridolfi, il contendente di Franz battuto per poche centinaia di voti al termine di una competizione elettorale di grande rispetto reciproco nonostante le polemiche collaterali.

Dopo i saluti di rito alle autorità in sala – il sindaco Federico Sboarina, l’assessore Marco Padovani – e agli ospiti invitati per la cerimonia – il direttore generale di Carnevalia Pietro Giomi, il presidente del Coordinamento Maschere Italiane Maurizio Trapelli, la presidente del Coordinamento Carnevali provincia di Verona Loretta Zaninelli – i presenti hanno potuto conoscere i singoli membri del senato del Bacanl, ovvero i precedenti Papà del Gnoco che nella giornata di domenica hanno scrutinato le oltre 7mila schede elettorali.

Tutti in piedi all’ingresso della Corte del Bacanl sulle note della marcia trionfale dell’Aida, e grande emozione da parte del 488esimo Papà del Gnoco nell’imminenza del passaggio di consegne al suo successore.

[pantheon_gallery id=”63616″][/pantheon_gallery]

Io, Notaro Andrea Perina della Contrada di San Zeno, con questa corona e con questo scettro, incorono il 489esimo Papà del Gnoco Francesco Gambale !” La lettura della pergamena sul palco in presenza del sindaco, l’annuncio dell’araldo, il clima di aspettativa… L’esplosione di gioia del pubblico ha avvolto Franz che con divertito aplomb ha ringraziato i presenti. Emozione fortissima per la dedica del nuovo Sire al piccolo Elia, scomparso nei giorni scorsi .

Onore delle armi per Fox, invitato a salire sul palco in omaggio allo spirito con cui ha partecipato allo spirito del Carnevale veronese. “Avete il miglior Papà del Gnoco che Verona possa avere” è stato il cavalleresco ed emozionato riconoscimento al vincitore, aggiungendo: “Malgrado le cose che sono state dette,  in realtà ho un grandissimo senso della famiglia. Io mi sento così, come una persona che ha trovato una nuova e grande famiglia, grazie”. 

Il nuovo Papà del Gnoco ha consegnato l’attestato di stima al rivale, invitato poi a restare nel comitato per lo spirito dimostrato nel corso della campagna elettorale. Il neo sovrano ha poi ringraziato le tre donne della sua vita, la mamma, la compagna Gloria e la loro figlia , invitate a salire sul palco. Valerio Corradi, presidente del Bacanal ha poi aggiunto: “Domenica è stata la dimostrazione che Verona è una città per tutti, abbiamo dimostrato che il Carnevale ha fatto dimenticare le sterili polemiche nel nome del nostro mandato, portare allegria nella vita di tutti i giorni“.  Il grazie del presidente ai volontari che nel corso dei mesi portano il sorriso ai malati e agli anziani.

L’edizione che si è appena conclusa è stata una delle più partecipate di sempre. Alla chiusura del seggio elettorale erano ancora oltre mille le persone in coda che aspettavano di esprimere la loro preferenza. Appuntamento al 5 marzo per la chiusura del Carnevale in Gran Guardia.