Il dottor Marcello Ceccaroni moderno Leonardo

PRIMARI OSPEDALE SACRO CUORE NEGRAR FOTO DI RENZO UDALI

Il direttore della Ginecologia di Negrar terrà per la prima volta una lezione di anatomia dove il genio fiorentino compiva i suoi studi su cadavere. Riaprirà per l’occasione la sala settoria dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Firenze.

A 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, la sala settoria dell’Ospedale Santa Maria Nuova di Firenze sarà riaperta. Ospiterà una moderna lezione di anatomia su cadavere, sulle orme di quanto accadeva nel 1500. Ad indossare i panni di un moderno Da Vinci sarà il dottor Marcello Ceccaroni, direttore del Dipartimento per la tutela della salute e della qualità di vita della donna dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar.

L’evento si terrà giovedì 9 maggio e rientra nel programma dell’International Congress dell’AAGL, l’associazione mondiale di ginecologia laparoscopica. L’evento si terrà nel capoluogo toscano dall’8 all’11 maggio. Arriveranno a Firenze i più importanti e rinomati ginecologi, chirurghi e ricercatori per seguire la tre giorni del “Rinascimento Chirurgico”.

Il dottor Ceccaroni è uno dei maggiori esperti internazionali nel trattamento chirurgico dell’endometriosi severa, di cui il “Sacro Cuore” vanta una delle più alte casistiche a livello mondiale. «E’ un grande onore e una grande emozione poter tenere una lezione in un luogo simbolo del genio di Leonardo, dove ha dato un grande impulso alla medicina moderna» commenta Ceccaroni.

«Prima di Leonardo – prosegue – le dissezioni di cadavere erano solo a scopo didattico per mostrare agli studenti e ai medici l’anatomia umana. Con Leonardo, invece, nasce una anatomia moderna basata su cause ed effetti e sullo studio delle funzioni. A lui dobbiamo scoperte importanti e la nascita delle prime vere autopsie».

Nella lezione magistrale sarà mostrato un intervento laparoscopico eseguito con le più recenti tecnologie chirurgiche, che oggi consentono di preservare molte funzionalità (vescicale, sessuale, intestinale) dell’apparato genitale femminile anche in presenza di gravi patologie (tecniche nerve-sparing).

La suggestiva sala dove il dottor Ceccaroni terrà la sua lezione si trova all’interno della “stanza delle vasche di Leonardo”, situata nei sotterranei del “Santa Maria Nuova”. L’ospedale, tra i più antichi del mondo ancora in funzione, fu fondato nel 1288 da Folco Portinari, padre della Beatrice cantata da Dante Alighieri.

Sabato 11 maggio, invece, il dottor Ceccaroni effettuerà in diretta dalle sale operatorie di Negrar uno degli interventi di “live surgery” previsti durante il Congresso.