A Cosmobike Show la presentazione del corso di formazione e aggiornamento professionale

New call-to-action

Trasformare la passione per la bicicletta in un lavoro: è questo lo scopo del corso Esperto promotore mobilità ciclistica, organizzato dal dipartimento di neuroscienze, biomedicina e movimento dell’ateneo veronese, che sarà presentato sabato 16 febbraio, alle 11, a Veronafiere, in occasione di Cosmobike Show, il festival della bici.

Il corso di perfezionamento e aggiornamento professionale post lauream è giunto alla sesta edizione, ed è rivolto a tutti gli appassionati di attività ciclistiche, diplomati e laureati di qualsiasi livello. Si pone l’obiettivo di aiutare i partecipanti ad avviare attività lavorative legate alla promozione della mobilità ciclistica,  e si terrà da aprile a giugno 2019, in dieci giornate.

A presentare il corso sarà Federico Schena, direttore vicario del dipartimento, mentre Marco Passigato, coordinatore didattico, condurrà una rassegna dei casi di successo dei promotori già diplomati nelle precedenti edizioni.

Sono già 99 gli esperti promotori formati nelle cinque precedenti edizioni del corso; dieci di questi, nella mattinata del 16, presenteranno le loro esperienze di successo come esperti della mobilità ciclistica grazie alle conoscenze e competenze acquisite durante il percorso formativo.

Interverranno anche Massimiliano Monesi, di Bikehub Milano, Jacopo Spatola, di Bikehub Torino e Fabio Boeti, di Bike Experience Verona. Seguiranno i racconti di Fabio Zara, che ha avviato un’attività di noleggio bici a Modena, Giorgia Mancinelli, ingegnere di Rimini, Renzo Masolo, consigliere comunale di Bassano del Grappa che presenterà il festival Bike to work e Bike to school e Mauro di Gregorio, che si occupa di mobilità ciclistica in collaborazione con le pattuglie della Polizia locale di Alessandria. Chiuderanno la rassegna di testimonianze Alberto Deana e Fabio Dandri che studiano la rete ciclabile della regione Friuli-Venezia Giulia e Angela di Lorenzo, di Fiab Camerota.

Il percorso formativo si svolgerà in territori di eccellenza per la mobilità ciclistica come Bolzano, Mestre, Peschiera e la Valsugana e sarà arricchito dal confronto con esperti promotori della mobilità ciclistica che operano in quei luoghi. Le iscrizioni chiudono il 28 febbraio.